Home
a
b
c
d
e-f
g
h-k-l
m
n-o
p
q-r
s
t
u-v-w-z
  
I minerali della Val di Fassa


Un’elenco dei minerali più noti presenti nel territorio della valle con l’indicazione delle località in cui sono stati rinvenuti.



GEHLENITE (melilite, fuggerite) - Ca2(Al,Mg)[(Al,Si)SiO7)] - sistema tetragonale
Sorosilicato, termine estremo, calcico, della serie della melilite. Si presenta con cristalli cubici o prismatici, opachi, di colore grigio-azzurro o bruno, nei calcari metamorfosati per contatto dei Monzoni (Le Sele). La varietà fuggerite è un prodotto di alterazione che conserva la forma cristallina della gehlenite (pseudomorfosi).


GESSO (alabastro, selenite) - CaSO4.2H2O - sistema monoclino
Minerale di origine sedimentaria, componente delle rocce evaporitiche della Formazione a Bellerophon dove si presenta in masse conpatte, come straterelli o noduli bianchi, grigi e talvolta rosati. La forma cristallina limpida (selenite) è piuttosto rara in Val di Fassa. Le evaporiti del Bellerophon affiorano in alta Val di S. Nicolò (Frèine, Roisc dal Giaf), nell'alta Valle del Contrin (Pèles da Vacies) e salendo da Vigo al Passo di Costalunga (Rio Barbide).


GIMNITE - vedi: SERPENTINI


GOETHITE - FeOOH - sistema ortorombico
Minerale di ferro, idratato, componente della limonite e delle ocre. Si trova in associazione, impiantato o incluso in cristalli di quarzo nelle vulcaniti dell'alta Val Duron, in forma di piccoli cristalli aghiformi, lucenti, di colore rosso scuro o in aggregati cristallini sferoidali, fibroso-raggiati.


GRANATI - Fe''3Al2[SiO4]3 (almandino) - Ca3Fe'''2[SiO4]3 (andradite) - Ca3Al2[SiO4]3 (grossularia) - sistema cubico
Nesosilicati di formula generale: X3Y2(SiO4)3 costituiscono due serie isomorfe: una caratterizzata dalla presenza di Al nel sito Y e l'altra da Ca nel sito X.
Sono minerali di ambiente metamorfico, regionale o di contatto, e di alcune paragenesi magmatiche. Formano cristalli a simmetria cubica, in genere rombododecaedrici o icositetraedrici, di vario colore.
L'almandino, sotto forma di piccoli cristalli opachi dal rosso scuro al nero, è presente sui Monzoni: al Toal de la Foa (associato a fassaite, vesuvianite e spinello), al Pian de le Sele (associato a wernerite, ematite e magnetite) e in Val d'Alochet (associato a epidoto, quarzo e wernerite).
L'andradite, nelle varietà topazzolite di colore giallo-bruno e melanite di colore nero, si trova sul versante meridionale dei Monzoni nella zona dell'Alochet.
La grossularia, varietà hessonite di colore giallo o verde pallido, si rinviene nell'alta Val de le Sele e in Val Pizmeda.



Aldo J. B. Brilli Cattarini: La Valle di Fassa nei suoi aspetti naturali. Cenni Geologici - Minerali - Orografia - Idrografia. A cura dell'Istituto Elvetico per la Ricerca Scientifica, 1968
Reinhard Exel: Guida mineralogica del Trentino e del Sudtirolo. Athesia, 1987
Mottana, Crespi, Liborio: Minerali e rocce. Mondadori