Home
a
b
c
d
e-f
g
h-k-l
m
n-o
p
q-r
s
t
u-v-w-z
  
I minerali della Val di Fassa


Un’elenco dei minerali più noti presenti nel territorio della valle con l’indicazione delle località in cui sono stati rinvenuti.



EMATITE - Fe2O3 - sistema trigonale
Minerale comune di ambiente ossidante con abbondanza di ossigeno libero. Si presenta in aggregati cristallini lamellari a rosetta di colore bruno-nero o grigio metallico, talvolta iridescente, oppure in masse informi, terrose, microcristalline di colore rosso mattone (ocra rossa). Il primo tipo è presente ai Monzoni (Ricoletta, Tariciogn, Le Sele), il secondo nel Latemar.


EPIDOTI (pistacite) - Ca2(Fe''',Al)Al2[O|OH|SiO4|Si2O7] - sistema monoclino
Sorosilicati di ambiente metamorfico, sia regionale che di contatto. Si trovano nei monti Monzoni (Malinverno, Alochet, Le Sele) in gruppi di cristalli centimetrici prismatici, allungati e striati, di colore dal verde giallastro al verde cupo o nella varietà pistacite come aggregati di minuscoli cristalli a ciuffetti di colore verde pistacchio.


FACOLITE - vedi: CABASITE


FASSAITE - Ca(Mg,Fe''',Al)[(Si,Al)2O6] - sistema monoclino
Inosilicato, termine intermedio della serie isomorfa dei pirosseni monoclini.
Si rinviene nelle druse di rocce carbonatiche metamorfosate per contatto in associazione con altri minerali caratteristici dello stesso ambiente. I cristalli sono prismatici, tozzi, opachi, in varie tonalità di verde. La varietà pirgome, di colore verde scuro, si distingue per la particolare conformazione della facce terminali del prisma.
E' comune in tutta l'area dei Monzoni (Val de Pizmeda, Pale Rabiose, Toal de la Foa, Toal de Mason, Malinverno, Tariciogn, Alochet).


FLUORITE - CaFe2 - sistema cubico
Spesso presente come minerale di ganga in filoni idrotermali associata a solfuri di Pb, Zn e Ag e a barite più quarzo, talvolta forma grandi cristalli cubici od ottaedrici, incolori o variamente colorati: violetto, blu, verde, giallo, rosa. Il colore della polvere (striscio) è comunque sempre bianco.
Comune in altre zone del Trentino-Alto Adige/Sudtirol, dove in passato veniva estratta a scopo commerciale, in Val di Fassa è piuttosto rara. Piccoli cristalli cubici, associati a quarzo e altri minerali, si rinvengono raramente nelle druse delle vulcaniti del Buffaure e della Val Duron.



Aldo J. B. Brilli Cattarini: La Valle di Fassa nei suoi aspetti naturali. Cenni Geologici - Minerali - Orografia - Idrografia. A cura dell'Istituto Elvetico per la Ricerca Scientifica, 1968
Reinhard Exel: Guida mineralogica del Trentino e del Sudtirolo. Athesia, 1987
Mottana, Crespi, Liborio: Minerali e rocce. Mondadori